Ferrara, il “Bosco Abbado” cresce grazie al Rotary

Il progetto è mondiale, ma la ricaduta è tutta ferrarese. Stiamo parlando di “Un albero per ogni rotariano”, iniziativa che consentirá l’ampliamento, in cittá, del “Bosco Abbado” ubicato su via Padova nei pressi del Barco. Se n’è discusso nel corso di un interessante incontro promosso dai Rotary Ferrara e Ferrara est, presidenti Carlo Mayr e Luciano Lazzari. Presente il Governatore Maurizio Marcialis, due relatori hanno illustrato i punti salienti del progetto generale e la sua attuazione in chiave locale. Tutto prende le mosse, hanno infatti spiegato Aida Morelli e Gianni Guizzardi, componenti della “commissione ambiente” distrettuale, dalla decisione del Presidente internazionale di lanciare una grande iniziativa di attenzione concreta nei confronti della salute del pianeta. Di qui l’invito ai club di tutto il mondo di piantare un albero per ogni rotariano. La proposta è stata immediatamente accolta anche nell’area estense e i due club ferraresi si sono attivati trovando piena collaborazione nell’amministrazione e negli uffici tecnici comunali. Il “Bosco Abbado” sara quindi arricchito da almeno 150 alberi e siepi di varie specie.