Newsletter Luglio 2018 – n. 55

01

 

Triplo passaggio del testimone al RC Ravenna Galla Placidia, protagonisti il Governatore del Distretto 2072 con Paolo Bolzani che succede a Maurizio Marcialis, il Presidente del Club con Paolo Bassi che subentra a Ivano Venturini e l’Assistente del Governatore con Gabriele Longanesi che prende il posto di Gian Paolo Perfetti. La cerimonia, alla quale era presente il Vicesindaco di Ravenna Eugenio Fusignani, è stata occasione per tracciare un bilancio sull’attività del Distretto e del Club, con la prospettiva di rafforzare l’azione rotariana nel mondo, mantenere alta l’attenzione verso le esigenze del territorio locale.

In particolare, il Governatore Paolo Bolzani, primo ravennate a ricoprire questo prestigioso incarico, ha evidenziato alcuni progetti che caratterizzeranno il suo mandato. L’attivazione di un progetto nazionale sulla lotta allo Spreco Alimentare, il cui responsabile è il professor Andrea Segrè, vede il Distretto 2072 attivo in collaborazione con i Distretti della Zona 12 (Italia, Malta e San Marino). Lo scopo dell’azione è sensibilizzare e formare gli studenti delle scuole elementari e medie inferiori sullo spreco alimentare e attraverso un concorso sarà selezionata una classe che trascorrerà una giornata finale a FICO il 10 maggio 2019. Questo progetto sarà esposto nella Convention Internazionale di Amburgo nel 2019. Proseguirà poi l’azione della Commissione Cultura e Promozione del Patrimonio Storico Artistico con un concorso di idee nato proprio per iniziativa dello stesso Paolo Bolzani quando ricopriva il ruolo di Presidente di tale commissione. Sull’azione internazionale ha particolare rilevanza il Progetto acqua WASH–Water, Sanitation, Hygiene in Uganda, con Distretti USA, Uganda e Italia. Vi sarà anche un Vocational Training Exchange che vedrà coinvolti giovani architetti del Distretto 2072 che si recheranno in Argentina.

Il Presidente Paolo Bassi del Rotary Club Ravenna Galla Placidia ha poi illustrato le linee di azione che contraddistingueranno la sua annata. I temi fondamentali riguardano cultura, sport e interventi sociali in affiancamento e supporto alle istituzioni locali.

Patrizia Ravagli
Segretario Distrettuale

 

02

 

La Biblioteca Classense di Ravenna ha fatto da splendida cornice al passaggio di consegne del Distretto Rotaract 2072. Presente il neo Governatore del Distretto Rotary 2072, Paolo Bolzani, la Rappresentante Distrettuale per l’annata appena terminata Martina Po ha passato il collare a Mariasilvia Esposito del Club di Lugo.

Il passaggio, naturalmente, ha avuto luogo dopo aver ripercorso l’intera annata di Martina, analizzandone ogni punto sulla base delle vie d’azione. Sono stati conferiti i tanto ambiti Oscaract ossia i premi per i miglior club, presidente, zona, bollettino e per il club con la partecipazione maggiore (rispettivamente Reggio Emilia, Elisabetta Sarti del Club di Rimini, Il gruppo Petroniano, Bologna Felsineo e Bologna est). Il premio Erio Padalino è andato al Rotaract Club Bologna, a seguito dell’impresa titanica portata a termine con la raccolta fondi per Ant. Si è anche concluso il service distrettuale Barrieract, con la premiazione dei club Repubblica di San Marino, Parma e Bologna Carducci Galvani per i loro progetti, diversi ed interessanti, segno di forte vicinanza al tema da parte del distretto intero.

Tra qualche lacrima, diversi sorrisi e i ricordi di un’annata che ha lasciato il segno, Mariasilvia ha preso il comando, raccogliendo l’eredità di Martina e presentando la propria annata. Accenno principale, oltre alla collaborazione ai service nazionali, alla grande occasione fornita al nostro distretto ospitando, a Bologna, il Congresso Nazionale (2-5 maggio 2019).

Andrea D’Ambrosio

 

03

 

L’anno Rotariano 2018/2019 è caratterizzato dalla Convention Internazionale del Rotary dal 1° al 5 giugno 2019 ad Amburgo. Il Distretto 20172 sta organizzando i trasporti e la logistica tramite l’apposita Commissione Distrettuale da me presieduta: Marco Tupponi (Rotary Club Forlì Tre Valli – tupponi@tupponi-demarinis.it – cell. 338 8521523). Per chi vorrà e potrà, sono previsti anche3/4 giorni successivi alla Convention dedicati alla visita delle città Anseatiche. Per iscriversi basta accedere al sito http://www.riconvention.org/it/hamburg/register.

Ecco alcune date importanti: 15 dicembre 2018 ultimo giorno utile per la tariffa della registrazione anticipata; 31 marzo 2019, ultimo giorno utile per la tariffa di preregistrazione; 5 giugno 2019, ultimo giorno utile per la registrazione online.

Prego chi si iscrive di comunicarmelo, così che si possa al meglio organizzare il trasporto (se ci saranno i numeri si potrebbe organizzare un volo charter da Bologna) e la logistica ad Amburgo. Il nostro Distretto, sottolinea il Governatore Paolo Bolzani, si aspetta un’adesione di massa (oltre 150 partecipanti). Sarà un’esperienza unica e si respirerà l’internazionalità del Rotary. Imperdibile.

Marco Tupponi
Presidente Commissione Convention Amburgo 2019

 

04

 

Il programma di Scambio Giovani del Rotary crea splendide opportunità sia per i ragazzi meritevoli che per i Rotary Club del Distretto. I ragazzi hanno l’opportunità di aprire i propri orizzonti vivendo esperienze di studio e vacanza all’estero sotto l’egida del Rotary e i Club possono permettere a giovani promesse di migliorare il proprio futuro e portare all’estero un messaggio di pace e amicizia firmato Rotary International. L’impegno del Rotary per i giovani è di importanza fondamentale e inviare all’estero con sicurezza e tranquillità i nostri giovani migliori è un’opportunità che nessun Club dovrebbe perdere.

La nostra Sottocommissione Distrettuale è composta da sei membri: Serena Casadio, Carlotta Giovetti, Alberto Magnani, Carlo Mayr, Romina Lucchi e Antonio Regnoli. Stiamo attualmente prendendo contatto con i Presidenti del Distretto per chiedere loro di individuare all’interno del Club un Responsabile Scambio Giovani che verrà da noi informato e formato a proposito delle opportunità che lo scambio offre. Stiamo poi preparando pieghevoli contenenti le informazioni utili a chiunque conoscesse ragazzi meritevoli di diventare testimoni del Rotary all’estero.

Tutti noi della Sottocommissione siamo e saremo sempre disponibili per informazioni e consigli. Presto vi racconteremo altro… la storia continua!

Serena Casadio
Presidente Sottocommissione distrettuale Scambio Giovani

 

05

 

Massimiliano Tacchi, 62 anni, Governatore del Distretto 2071, è prematuramente scomparso, dopo una breve quanto inesorabile malattia. Tutti i soci del Distretto 2072 si stringono addolorati alla moglie Lisanna, alla famiglia di Massimiliano e a tutti gli amici del Distretto “gemello” 2071. Alle esequie, tenutesi a Lucca, ha partecipato una delegazione del Distretto Rotary 2072, guidata dal Governatore Paolo Bolzani, legato da stretta amicizia al suo omologo toscano. “Ciao Massimiliano – ha scritto il nostro Governatore in un affettuoso messaggio di ricordo -, conoscerti è stato un piacere, condividere la tua amicizia è stato un privilegio. Scherzare con te è stato uno spasso. Anche se oggi te ne sei andato, resterai sempre con noi in questa Valle che si chiama Vita. Perché tu sei con noi sempre e per sempre.”

Affettuoso anche il ricordo dei Governatori dei Distretti Rotary italiani. “I Governatori dei Distretti Rotary italiani – si legge nel messaggio che ha come primo firmatario Paolo Bolzani – si stringono addolorati a Lisanna, alla famiglia e a tutti gli amici del Distretto 2071, per la prematura scomparsa di Massimiliano Tacchi, Governatore del Distretto Rotary 2071, socio del Rotary Pistoia – Montecatini Terme “Marino Marini”. Profetiche le parole di Massimiliano nella sua unica lettera, scritta ai rotariani del suo Distretto nel mese di luglio: «credo che la grandezza del Rotary sia proprio quella di riuscire a migliorare noi stessi creando qualcosa in grado di sopravvivere ben oltre la vita individuale». «Credo molto – prosegue Massimiliano a proposito del rapporto con il suo predecessore Giampaolo Ladu e attuale reggente del distretto – nell’importanza della continuità, pur riconoscendo, anzi presupponendo, il normale, vitale, netto e sincero confronto tra tutti noi. È mio desiderio che ogni socio si senta Governatore del Rotary, rappresentante e portavoce di che cosa è il Rotary e dei prodigiosi servizi che rende all’umanità mondiale. Chi mi conosce sa che in questa annata io “non starò a capo della fila, ma in fondo a fare luce”». Riposa in pace Massimiliano, sei stato un grandissimo rotariano, con l’energia e la schiettezza della tua Toscana. Per noi è stato un piacere e un onore condividere la tua amicizia.”

Una scomparsa, quella di Massimiliano Tacchi, che ha duramente colpito i soci del nostro Distretto, da sempre legato al 2071, dopo la divisione del Distretto 2070, anche per le tante iniziative che tuttora vengono realizzate insieme. E’ il caso del Ryla, che si tiene alternativamente in Toscana e in Emilia-Romagna, e dell’Idir Sefr, in programma quest’anno a Bologna il 10 novembre. Ma numerosissimi e molto stretti sono i legami personali di amicizia che collegano i rotariani dei due Distretti.

Alfonso Toschi
Presidente Commissione Immagine pubblica

 

06

 

Interessante serata interclub tra i Rotary dell’Area Estense, organizzata dal Club di Poggio Renatico, per la relazione di Pino Malaguti, Dirigente di Ricerca presso l’Istituto Nazionale di Astrofisica e Co-Principal Investigator della missione spaziale Ariel, che ha condotto per mano gli ospiti alla scoperta di …Altri Mondi e de ‘l’infinito Universo’, con grande passione e competenza.

La IV edizione della ‘Rotapizza’ è stata l’occasione per approfondire un tema di non facile comprensione. I soci, le consorti, insieme ad amici e agli ospiti dei club di Copparo, Cento, Ferrara e San Giorgio di Piano sono stati accolti nell’incantevole cornice del giardino di Atos e Simonetta Bortolotto che, ogni anno, mettono a disposizione per questo evento e per il quale Simonetta prepara pizze per tutti gli intervenuti, di e per tutti i gusti. Per il terzo anno consecutivo, grazie alla collaborazione con l’attivissimo ‘Comitato Genitori’, il ‘service’ della serata ha portato al risultato sperato: una raccolta fondi per contribuire ai costi del Corso di primo soccorso dedicato ai ragazzi della Scuola Media di Poggio Renatico. La conoscenza delle tecniche di Primo Soccorso infatti può salvare innumerevoli vite umane e portare questa conoscenza all’interno degli istituti scolastici significa incrementare sensibilmente la cultura della sicurezza e l’efficacia degli interventi in emergenza. I corsi si svolgono entro fine settembre di ogni anno scolastico, nelle aule dell’Istituto, di mattina, e sono tenuti da operatori BLS (basic life support). La durata è variabile, a seconda delle classi in cui si svolgono: per le prime classi la durata è maggiore. Al termine di ogni corso, i ragazzi vengono sottoposti a test per verificare l’effettivo apprendimento e i risultati sono sempre più che soddisfacenti. Senza contare che i ragazzi tendono a condividere le conoscenze acquisite con amici e familiari, agendo in tal modo da moltiplicatori e veicoli veri e propri di diffusione delle conoscenze e competenze acquisite.

 

07

 

Il Rotary eClub Romagna, dove “e” sta per electronic, ha celebrato il passaggio delle consegne alla presenza di oltre una quarantina di partecipanti: tra gli ospiti, i PDG Paolo Pasini e Pierluigi Pagliarani e Mario Mancosu, Assistente del Governatore per gli eClub. Il Presidente uscente Paolo Gambi ha passato il testimone a Tommaso Pirini. Durante la serata, si è svolta anche la cerimonia di spillatura che ha sancito l’ingresso di tre nuovi soci Alessandro De Vita, Maily Anna Maria Nguyen ed Elena Simoni. Pirini ha sottolineato che gli e-Club del Rotary (due nel nostro Distretto) sono un modo nuovo di “fare” Rotary, con riunioni effettuate utilizzando mezzi di comunicazione elettronica, rivolto in particolare a chi, per motivi vari, ha difficoltà a partecipare, con assiduità, di persona alle riunioni. In quest’ottica, non poteva mancare un intervento via conference call (da Zurigo) tenuto da Marco Nicosia, Manager dell’Ufficio Europa/Africa del RI. Nicosia, dando il benvenuto ai nuovi soci, ha posto l’accento sulla grande sfida rappresentata dalla conservazione dell’effettivo, che conta su 40mila soci in Italia ed in oltre un milione e 200mila nel Mondo.