Newsletter Aprile, Maggio 2019 – n. 63

01

 

Dal 17 al 19 maggio il Distretto 2072 del Rotary International (Emilia-Romagna – Repubblica di San Marino) celebra il suo sesto congresso. Una tre giorni dedicata a cultura, sostenibilità e sviluppo economico che, nelle varie sedi in cui si svilupperà la manifestazione, vedrà interventi di prestigiosi relatori. Una scelta di argomenti non casuale: il Governatore Paolo Bolzani ha infatti dedicato ai temi al centro del Congresso l’intera annata di attività. Un’annata molto feconda e ricca di soddisfazioni. Anche negli ultimi giorni, infatti, si sono tenute importanti iniziative. All’intensa tre giorni congressuale, che si svolgerà presso la Biblioteca Classense, il Palazzo dei Congressi e le Artificierie Almagià, sono attesi oltre 300 partecipanti fra rotariani, famigliari ed ospiti. Il programma del Congresso è stato presentato a Ravenna martedì 14 maggio dal Governatore Paolo Bolzani e da Alfonso Toschi, Presidente della Commissione Distrettuale Immagine Pubblica, presenti il Segretario Distrettuale Patrizia Ravagli, il Co-segretario Ivano Venturini ed il Presidente del RC Ravenna Gian Piero Zinzani.

 

02

 

Il Presidente Internazionale del Rotary, Barry Rassin, dal 3 al 5 maggio ha visitato le zone colpite dal terremoto in Italia centrale ed ha inaugurato il Rotary Point di Arquata del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno. Alla visita era presente una delegazione del Distretto 2072, guidata dal Governatore Paolo Bolzani. Anche il nostro Distretto è stato infatti attivamente impegnato nella realizzazione del Progetto FENICE, destinato ad offrire un sostegno immediato alle attività lavorative nelle zone colpite dal sisma, con raccolte fondi, tutoraggio commerciale, legale e fiscale e con la costruzione di centri polifunzionali, infrastrutture per la crescita delle piccole aziende locali, e-commerce, marketing territoriale e creazioni di spin-off. Ad Arquata del Tronto sorge uno dei tre centri polifunzionali: una realizzazione che entrerà a pieno titolo nel patrimonio pubblico di Arquata e dei Comuni ad essa collegate a beneficio della comunità locale.

 

03

 

I Governatori dei Distretti Rotary 2031, 2041, 2072 e 2090 venerdì 10 maggio, in Arena FICO, hanno celebrato la fine della prima edizione del concorso nazionale di sensibilizzazione allo Spreco Alimentare rivolta ai futuri giovani italiani che oggi sono alunni di 4a e 5a elementare e 1a media. Erano presenti anche rotariani dei Distretti 2032 e 2100. “Che bella giornata! Dopo 2 anni e mezzo dall’idea lanciata a Genova – sottolinea Paolo Bolzani, Governatore del Distretto 2072 -, oggi abbiamo raccolto i primi ottimi risultati. Ne riparleremo a Ravenna al Congresso del Distretto 2072 il 17, 18 e 19 maggio e ad Hamburg 2019 dal 1° al 5 giugno al Congresso mondiale dove i nostri distretti hanno i loro stand.”

Questi le scuole vincitrici nel nostro Distretto. Manifesto: RC Valle del Savio, Classe 4A scuola Boschi di Sarsina. Disegno: RC Bologna Ovest Marconi 1A scuola Galilei, Casalecchio di Reno. Testo: RC Salsomaggiore 4G Scuola Romagnosi, Salsomaggiore.

 

04

 

L’annuale premio Gianni Bassi, sostenuto dal RC Faenza e da numerosi club romagnoli, ha visto quest’anno vincitori tre neolaureati della Facoltà di Ingegneria e Architettura delle sedi romagnole dell’Università di Bologna, giovani di straordinario valore. Lo hanno sottolineato, nel corso della cerimonia di premiazione tenutasi il 2 maggio a Faenza, i componenti la commissione giudicatrice, presieduta dal Prorettore dell’Alma Mater Enrico Sangiorgi. I vincitori, a pari merito, sono Davide Borra, ingegnere biomedico; Alfredo Maffi, ingegnere in scienze informatiche; Eleonora Simi, ingegnere dei processi e dei sistemi edilizi.

Al premio hanno contribuito oltre al Club di Faenza, promotore dell’’iniziativa, anche i RC Ravenna, Ravenna Galla Placidia, Castel Bolognese, Lugo, Forlì e Forlì Tre Valli. Alla premiazione erano presenti, tra gli altri, il Governatore Paolo Bolzani, i PDG Franco Venturi e Pier Luigi Pagliarani, i Presidenti dei RC di Ravenna Gian Piero Zinzani e Ravenna Galla Placidia Paolo Bassi.

Il Premio Gianni Bassi è intitolato all’indimenticato PDG, ingegnere faentino, scomparso prematuramente nel 2011. Gian Carlo Bassi, Gianni per gli amici, è stato dirigente rotariano di primo piano e apprezzatissimo Governatore del Distretto Rotary 2070 Emilia-Romagna, Toscana e San Marino.

Alfonso Toschi

 

05

 

La vignolese Alicia Galli è la giovane direttrice d’orchestra e compositrice vincitrice della 36a edizione del Premio Ghirlandina, istituito dai Rotary Club del territorio modenese (RC Carpi, RC Castelvetro di Modena Terra dei Rangoni RC Frignano, RC Mirandola, RC Modena, RC Modena Muratori, RC Sassuolo, RC Vignola Castelfranco E. Bazzano) che ogni anno, a turno, organizzano la manifestazione, scegliendo nei loro territori un giovane che eccelle nella propria professione, con l’obiettivo di incentivare chi si impegna e lavora con grande bravura. Alicia Galli è stata premiata alla Rocca di Vignola, da Corrado Barani presidente del Rotary Club Vignola Castelfranco E. Bazzano, organizzatore di quest’anno, dal Governatore del Distretto Rotary 2072 Paolo Bolzani e da Maria Grazia Palmieri presidente del Premio Ghirlandina. Erano presenti il governatore incoming Angelo Oreste Andrisano, il PDG Mario Baraldi, il sindaco di Vignola Simone Pelloni e quello di Savignano Germano Caroli, Carmen Vandelli presidente Fondazione di Vignola, Giovanna Galli direttore Circolo Bononcini Vignola.
Alicia ha ricevuto un premio consistente in un’opera dell’artista Marco Fornaciari e in un assegno da 6000 euro che utilizzerà per il suo perfezionamento nella direzione d’orchestra, in masterclass, in viaggi per seguire maestri e orchestre importanti.
La preparazione della Galli è iniziata la laurea in direzione d’orchestra con lode al Conservatorio Martini di Bologna, col maestro Luciano Acocella che è anche co-docente all’Accademia Chigiana di Siena, una delle più importanti al mondo per il perfezionamento musicale. Nel 2019 terminerà il corso decennale in composizione con il maestro Paolo Aralla. E si è perfezionata in direzione d’orchestra anche a Berlino.

 

06

 

I club Rotaract Ferrara e Cento e i club Rotary Ferrara e Ferrara est hanno dato vita a una bella iniziativa di carattere sociale sostenendo l’associazione Sos Dislessia. Lo hanno fatto partecipando a un incontro-spettacolo che si è tenuto alla Sala Estense di Ferrara, nel corso del quale la presidente dell’associazione ha illustrato le motivazioni alla base dell’attività del sodalizio. Successivamente, i ragazzi dislessici hanno dato vita a una rappresentazione con la quale hanno narrato il proprio impatto con questo “disturbo specifico dell’apprendimento”, sottolineando i problemi complessi che devono affrontare, il rapporto non facile nella scuola e nella vita di tutti i giorni. Ma hanno anche ricordato le nuove metodologie e le tecniche che oggi consentono a queste persone di affrontare e superare tante difficoltà.

La serata si è poi conclusa con un incontro conviviale dedicato anche al Vte che ha visto l’architetto ferrarese Iacopo Mari far parte del gruppetto di giovani professionisti che si è recato a Buenos Aires in Argentina. Successivamente, analoga delegazione sarà nel nostro Distretto in questi giorni e visiterà anche a Ferrara.

Sono intervenuti i presidenti dei quattro club Roberta Ricci e Furio Fallarini per i Rotaract, Giorgio Merlante e Stefano Raddi per i due Rotary e l’assistente del Governatore Alberto Lazzarini.

 

07

 

Il 2 aprile si è tenuto a Bologna il BOLOGNA PEACEBUILDING FORUM presso la Johns Hopkins School for Advanced International Studies (SAIS Europe), a cura della AP – Agency for Peacebuilding fondata a Bologna nel 2015. L’evento è stato sponsorizzato dal RC Bologna Ovest Guglielmo Marconi che ne ha subito colto il tema strettamente rotariano, ma anche perché la mente organizzativa è da rintracciarsi nel dr. Bernardo Venturi, studioso bolognese delle relazioni politiche internazionali, già inserito in organizzazioni nazionali e internazionali a carattere umanitario e con una diretta esperienza di Peacebuilding. Nel 2016, il dr. Venturi vinse la selezione per la Borsa per la Pace finanziata dalla Rotary Foundation e promossa dal Distretto 2072, ulteriormente perfezionandosi nel Centro Rotariano per la Pace presso la Chulalongkorn University in Thailandia.

Anche questa volta il dr. Bernardo Venturi ha dimostrato il proprio valore, organizzando a Bologna un Forum di studiosi sulla Pace, evento mai organizzato prima in Italia, pienamente riuscito per la grande qualità degli interventi e dei temi trattati, portando nella nostra città studiosi e professionisti nazionali e internazionali di chiara fama, come Oliver Richmond dell’Università di Manchester, Andrew Sherriff di ECDPM di Maastricht, Francesco Strazzari della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

Il RC Bologna Ovest si è segnalato per il supporto fin dalla prima stesura del progetto, supporto poi tradotto anche in un contributo finanziario e nella ricerca di ulteriori sponsor, frutto della precisa volontà del Presidente Luca Fantuz e del socio Claudio Pezzi che fin dall’inizio hanno creduto nell’idea del Forum. I vari interventi, workshop e tavole rotonde che si sono susseguiti nella giornata hanno trattato del ruolo degli operatori e studiosi in aree di conflitto, del ruolo delle Organizzazioni della società civile (CSOs) e nel rapporto con le Istituzioni politiche, dello scambio di esperienze fra operatori con una diretta esperienza in teatri di conflitto e studiosi di differenti culture.

 

08

 

Due iniziative hanno caratterizzato nelle ultime settimane l’attività del RC Parma Farnese. Dal 27 al 30 aprile un nutrito gruppo di soci e socie del Club, con i loro familiari, ha visitato il nord della Spagna, alla scoperta di città come Santander e Bilbao: guida la compagna del Presidente Gianluigi Giacomoni, che è originaria appunto di Santander. I rotariani emiliani hanno anche partecipato ad una conviviale del Rotary locale (Sardinero): al termine della cena il Presidente Giacomoni ha scambiato gagliardetto e doni con la presidentessa del Club ospite e ha promesso ospitalità a Parma per i simpatici soci rotariani spagnoli.

Giovedì 25 aprile il RC Parma Farnese ha invece tenuto un Interclub con i RC Roma Centenario, Rieti e Abano Terme, alla presenza dell’assistente del governatore del distretto 2080, nella cornice dello splendido circolo del Castellazzo, che sorge appena fuori Parma.

 

09

 

Trasversale percorso dagli anni Cinquanta al futuro dell’Italia imprenditoriale è stato il dibattito “essere imprenditori oggi: illusi, eroi … o altro?”, che sabato 27 Aprile il RC Guastalla ha voluto donare alle classi diplomate 2017-2018 ed alle quinte dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Bertrand Russell” di Guastalla. L’occasione segna il secondo anno di un’importante collaborazione tra RC Guastalla ed il Polo di scuola secondaria superiore della città, che ha come obiettivo primario creare una rete di contatto tra il mondo dell’istruzione ed il mondo del lavoro. Dopo il saluto del Presidente Alessandro Verona e delle autorità locali, Fabio Storchi (Cavaliere del Lavoro, Presidente di Unindustria Reggio Emilia e Presidente di Vimi Fasteners) e Giuseppe Pisciuneri (ex studente del Russell ed ora Sales Manager, a soli 24 anni, di Zare prototipazioni) sono stati gli entusiasti ospiti-relatori dell’appuntamento scuola-lavoro ideato e fortemente voluto dal Rotary guastallese.

Storchi, rivolgendosi ai diplomati ed agli studenti, ha tenuto a precisare cosa serviva ieri e cosa serve oggi per poter essere un buon imprenditore. Innanzitutto, bisogna avere un “sogno”, quello che il suo maestro definiva “progetto di vita” da perseguire e realizzare. Occorre poi avere intraprendenza, leadership e la “capacità di rischiare” nell’investire per la crescita della propria impresa e dei suoi lavoratori. Occorre “fiducia”; fiducia nel futuro e fiducia nei propri collaboratori senza i quali, ha tenuto a precisare Storchi, non si è in grado di raggiungere quel sogno da cui comincia tutto.

Giuseppe Pisciuneri ha offerto, invece, ai ragazzi numerosi spunti di riflessione. Primo tra tutti l’idea che si è imprenditore se si crede in un progetto e negli obiettivi da realizzare. Per realizzare il sogno di cui ha parlato Storchi, non ci si può consentire il lusso di distrazioni. Occorre avere fede ed impegno per alcuni anni prima di dire “ce l’ho fatta” e tenersi sempre al passo coi tempi con le innovazioni e le tecnologie che sempre più caratterizzano il mondo dell’industria, così come il mondo del lavoro in generale.

Isabella Benatti

 

10

 

Silvio Ravaioli, socio dell’eClub Romagna, ha incontrato i soci del RC New York Harlem, in occasione dell’incontro conviviale settimanale. Silvio Ravaioli è un dottorando in economia presso la Columbia University di New York e vive ad Harlem, a pochi minuti dalla sede del Club. Il Club di Harlem ha di recente festeggiato i 50 anni di servizio e vanta un calendario ricco di iniziative a sostegno del territorio. In questi mesi Silvio ha dato supporto ai service del Club, partecipando alla Giornata Nazionale per la Lettura (Read Across America) e contribuendo alla preparazione di materiale informativo per una giornata di educazione finanziaria (Financial Literacy Forum) organizzata dal Club insieme ad esperti di economia e finanza.

 

11

 

Il RC Salsomaggiore Terme, presieduto da Giovanni Pedretti, organizza giovedì 23 maggio, alle 19, nel Cortile d’onore della Rocca Meli Lupi di Soragna, l’evento “Musica e canto nella Rocca”. Si esibirà l’Ensemble Par.M.A, Gruppo strumentale e vocale del Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio di Parma. Violino barocco: Davide Medas; basso: Bryan Sala; clavicembalo: Francesco Monica. Introduzione e presentazione del maestro Marco Faelli. Il ricavato della manifestazione, patrocinata dal Comune di Soragna, sarà impiegato per i service del Club.

 

12

 

Si è svolta giovedì 9 maggio all’hotel Ala d’oro di Lugo la premiazione ai ragazzi della start up rECOver, vincitrice del bando per l’ammissione di start up e progetti di impresa innovativi ai servizi dell’incubatore U-Start. rECOver è un progetto pensato per recuperare i prodotti di scarto della filiera ittica e la loro conversione in materiali ad alto valore aggiunto per la produzione di cosmetici naturali. I suoi creatori sono Michele Iafisco, Tom Lavery, Alessio Adamiano e Francesca Carella. “Il progetto rECOver ci è sembrato quello con le maggiori potenzialità di sviluppo sul piano della fattibilità, ma è soprattutto quello che tocca ambiti più sensibili per il nostro presente e futuro, quali l’economia circolare e la sostenibilità” ha dichiarato Maurizio Tabanelli, presidente del Rotary Club di Lugo nonché membro della giuria che ha assegnato il premio. “Il 90% delle start up ospitate dal nostro incubatore sono poi diventate imprese vere e proprie – ha aggiunto il presidente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna Luca Piovaccari -. Offriamo dunque a questi giovani un’opportunità concreta per mettere a frutto le proprie idee e i propri progetti”. Il premio, oltre all’accesso agevolato per tre anni all’incubatore U-Start (di cui il primo gratuito), consiste in un assegno da 1500 euro, offerto dal Rotary Club di Lugo per lo sviluppo del progetto.

 

13

 

Tutto esaurito l’11 maggio per l’iniziativa del Rotary Club Rimini Riviera nell’ambito della Giornata Rotariana del Patrimonio Culturale e dedicata al Tempio Malatestiano. Cittadini e turisti hanno avuto la possibilità di accedere gratuitamente al capolavoro del Rinascimento italiano insieme a guide d’eccezione: gli studenti del Liceo Giulio Cesare – Valgimigli di Rimini che in queste settimane hanno studiato a fondo il Tempio Malatestiano e svolto la preziosa funzione di guide turistiche in italiano e in inglese. Bravissimi gli studenti della 4° D del Liceo Classico e della 4° F del Liceo Linguistico, assistiti dalle professoresse Michela Cesarini e Lorenza Angelini.

 

14

 

La Giornata Rotariana del Patrimonio culturale è stata celebrata anche dal Rotary Club Valle del Savena. La cerimonia si è tenuta, l’11 maggio, alla Caserma Stazione Carabinieri Bologna Bertalia, in via Agucchi 118, dove il Club ha presentato l’interessante lavoro di ricerca svolto dalla Classe 2 G dell’Istituto Tecnico Aldini Valeriani, dedicato al sito della Caserma Varanini.

 

15

 

A Ravenna la celebrazione della Giornata Rotariana del Patrimonio culturale è stata un vero successo, alla presenza della Vicepresidente del RC Ravenna Maria Letizia Marini, in vece del presidente Zinzani impegnato all’estero per altro progetto rotariano, del presidente della Commissione Distrettuale Cultura e Promozione del Patrimonio Artistico Adriano Tumiatti, del prof. Valentini e dei dirigenti del Liceo Artistico. L’Assessore Comunale Elsa Signorino ha evidenziato l’importanza dell’attività del Rotary. Al progetto dei ragazzi del Liceo Artistico (Porta Adriana, a Ravenna, da luogo di passaggio a luogo di incontro), fresco ed innovativo nella presentazione, sarà dedicato un video.