Governatore 2018-2019

Paolo Bolzani

 

“Siate di ispirazione”

 

BIOGRAFIA

 

Curriculum personale e professionale
Nato il 17 febbraio 1963 a Ravenna, ove consegue la Maturità Classica al Liceo Dante Alighieri.
Si laurea con lode in architettura a Venezia e in seguito apre lo Studio di Ricerca e Progettazione Bolzani a Ravenna,
di cui è tuttora titolare.
Si occupa di architettura di interni e recupero edilizio, firmando tra l’altro il restauro del Teatro Socjale di Piangipane e quello del Complesso storico rurale della Cascina delle Mandriole – “Casa ove morì Anita Garibaldi”.
Dal 1995 inoltre progetta e dirige allestimenti museografici, come la Domus dei Tappeti di Pietra a Ravenna – inaugurata nel 2002 dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi – e TAMO (Tutta l’Avventura del Mosaico) nella chiesa di San Nicolò a Ravenna, sede museale realizzata al termine di una serie di mostre archeologiche annuali di successo. È autore del progetto museotecnico e dell’ascensore panoramico in cristallo del Museo della Linea Gotica Orientale nella Chiesa della Pace a Montescudo (RN).
Per il RC Ravenna ha progettato e diretto il restauro dei Quattro Pilastri Onorari del Ponte Nuovo e per il RC Ravenna Galla Placidia la realizzazione dello Spazio Lettura della Scuola dell’Infanzia il Gabbiano e le due rampe pedonali nella Zona Dantesca.
Nel 1990 pubblica Iscrizioni devozionali a Ravenna (con Gianpaolo Bolzani), prima di una serie di più di 40 pubblicazioni di tipo storico-architettonico, tra volumi monografici e saggi in opere collettive, di cui firma sovente la curatela, come Teodorico e Galeata (1994), Viaggiatori di Dio. La Via dei Romei in Romagna (1998), Il Palazzone di Sant’Alberto. Un’enclave estense in territorio ravennate (2000), Arata e Ravenna (2008), La Banca Popolare di Ravenna (2010), Ravenna Disegnata (2016).
Nel 1995 si è classificato 3° al Concorso Nazionale Tercas (Cassa di Risparmio di Teramo) con un progetto di restauro architettonico della “Casa del Melatino” di Teramo. Nel 1998 inizia una collaborazione con Reclam edizioni Comunicazione che lo ha portato a scrivere più di 300 articoli di architettura e di cultura dell’abitare sulla rivista Casa Premium, molti dei quali sono pubblicati in Cronache e racconti di architettura (2012). Nel 2001 ha vinto la gara bandita dal Comune di Ravenna per l’allestimento permanente del Museo di Scienze Naturali NatuRa al Palazzone di Sant’Alberto, ultimato nel 2004. Nel 2003 ha vinto la selezione pubblica per la realizzazione del Piano per la Segnaletica Turistica Verticale del Comune di Ravenna, ultimato nel 2013.
Dal 2008 è docente a contratto dell’Università di Bologna, nei corsi di museologia e museografia archeologica del Corso di Laurea Magistrale, e dal 2012 nella Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell’Università di Bologna. E’ stato relatore di più di 20 tesi di laurea e di diplomi di specializzazione in museologia e museografia archeologica.
Nell’ambito della museografia archeologica ha pubblicato vari saggi, tra cui «La realizzazione della “Domus dei Tappeti di Pietra”. Appunti di progetto e di cantiere», in J. Bonetto e M. Salvadori 2012; «Lo spazio delle Muse. Una proposta metodologica per l’analisi e il progetto di esposizioni permanenti e temporanee di tipo archeologico», in «Ocnus» 22/2014; Il progetto di allestimento della Sala del Genio delle Acque, in Il Genio delle Acque. Scavi nelle piazze di Ravenna, 2018.
Dal 1999 al 2017 è stato consigliere dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Ravenna.
È membro delle Commissioni per la Qualità Architettonica e il Paesaggio della Bassa Romagna e di Cervia e del Consiglio di Amministrazione del Museo d’Arte della Città di Ravenna.
Da vent’anni divide la sua vita con Chiara Bissi.

Curriculum rotariano
Incarichi nel RC Ravenna Galla Placidia:
Socio fondatore del Club: 9 gennaio 2004; ingresso nel Rotary: 12 novembre 2003
Segretario del Club: AR 2004-2005 / AR 2006-2007
Presidente del Club: AR 2005-2006
Istruttore di Club: AR 2015-2016 / AR 2016-2017
Incarichi distrettuali (D 2070):
Membro della Commissione Distrettuale Relazioni Pubbliche: AR 2007-2008
Membro della Commissione Distrettuale per Il Congresso Internazionale: AR 2006-2007, AR 2008-2009, AR 2009-2010.
Ha partecipato alle International Convention di Salt Lake City, Birmingham, Montreal, Lisboa
Assistente del Governatore, Area Romagna Nord: AR 2012-2013
Incarichi distrettuali (D 2072):
Assistente del Governatore, Area Romagna Nord: AR 2013-2014 e AR 2014-2015.
Presidente della Commissione Distrettuale Cultura: AR 2015-2016 / AR 2016-2017/ AR 2017-18. Nell’ambito della Commissione ha ideato e seguito le prime due edizioni del Concorso di Idee “Premio Rotary Cultura”, dedicato ad Under 35 non rotariani chiamati alla formulazione di progetti di comunicazione e valorizzazione di beni culturali presenti nel territorio del Distretto 2072.
Creazione e cura di eventi rotariani:
Nel suo anno di presidenza dà origine al “Premio RC Ravenna Galla Placidia” attribuito a giovani donne ravennati distintesi negli ambiti professionali, culturali e sportivi (AR 2005-2006)
E’ tra i curatori della prima edizione della manifestazione “Rotary e Romagna in Festa” tenutasi al Parco Paul Harris di Forlì il 16 maggio 2013, cui partecipano tutti i club delle Aree Romagna Nord e Centro. Nel corso della manifestazione viene creata la prima edizione del “Premio Gianni Bassi”, dedicata alle migliori Tesi di Laurea dei Campus romagnoli di Alma Mater – Università di Bologna.
Cura la seconda edizione della manifestazione “Rotary e Romagna in Festa” tenutasi al Palazzo Mauro de André di Ravenna il 15 maggio 2014, cui partecipano tutti i club delle Aree Romagna Nord e Centro. Dai ricavati della manifestazione viene cofinanziata la pubblicazione Museo Nazionale di Ravenna. Porta Aurea, Palladio e il monastero benedettino di San Vitale, di Antonella Ranaldi, con prefazioni di Giuseppe Castagnoli e Ferdinando Del Sante, Governatori del Distretto 2072 negli anni 2013-14 e 2014-15
Vice Presidente Fondazione Galileo Galilei anno 2018 – 2019
Riconoscimenti rotariani:
n. 9 PHF (3 rubini), donati dai Governatori che ha servito, ad eccezione di uno, che gli è stato attribuito dal suo Club.