Dal R.C. Rimini Riviera una piattaforma multimediale innovativa per il Rotary

Gennaio 2020

Tempestività, archivio, efficacia, innovazione, flessibilità e servizi: ogni Rotary Club chiede al proprio sito di rispondere a crescenti necessità e in molti casi, quando magari da tempo non si mette mano a quello che in realtà è il proprio biglietto da visita, la scelta prevalente è quella di rimandare… a tempi migliori.
A Rimini, per iniziativa del Rotary Club Rimini Riviera e della sua Commissione Multimediale, è nata l’idea di fare da apripista per una soluzione che sia al tempo facile da assumere, contenuta nei costi e realmente utile.
Il progetto Web Site Rotary Connect è nato per mettere a punto una piattaforma che possa soddisfare le domande più ricorrenti, oltre ad integrare tutte le nuove forme di comunicazione e porsi nella prospettiva di un format condiviso fra i siti del network e in connessione con quello del Distretto.
“Abbiamo messo insieme un team di lavoro pescando nel club esperti di informatica e di comunicazione – racconta Vito D’Ambrosio, alla guida della Commissione del R.C. Rimini Riviera – che desse tutte le risposte alle domande che l’esperienza di club ci suggeriva. Ne è venuta fuori una piattaforma semplice da adottare e già nel circondario altri due club vi hanno aderito. A tutte le opzioni riguardanti la gestione del Club se ne affiancano due molto attuali: tutela della privacy e archivio storico del club”.

Come funziona?

La gestione dei contenuti è differenziata, come fosse un doppio sito internet. C’è tutta una parte pubblica ed una interna accessibile ai singoli soci dotati di una password personale. L’architettura consente di creare una reale integrazione fra i siti internet dei vari Club e quello del Distretto, così da attivare una modalità di diffusione semplice e immediata delle informazioni”.

Quanto costa?

“Il progetto nasce per soddisfare una necessità e per generare fondi a supporto di service. 1.070 euro è il prezzo per dotarsi del sito internet, è un costo particolarmente conveniente (almeno il 50% al di sotto dei costi di mercato) e soprattutto solleva il Club da tutta l’attività di briefing al proprio eventuale fornitore. 870 euro+iva sono la retribuzione per la software house, 200 euro sono destinati al Distretto per finanziare service. 340 euro è il canone annuo di gestione e assistenza del sito, a partire dal secondo anno. Di questi, 260 euro+iva sono fatturati dalla software house, 80 euro sono destinati al Distretto per finanziare service. La nostra proposta è quella che i fondi siano destinati a progetti riguardanti l’alfabetizzazione informatica”.

Chi volesse saperne di più?

Siamo a disposizione per raccontare nel dettaglio la proposta che a noi e a chi l’ha adottata sta dando piena soddisfazione.

I Web Site Club Rotary oggi connessi sono:
– Rotary Club Rimini Riviera: http://www.rotaryriminiriviera.org

– Rotary Club Novafeltria e Alto Montefeltro: http://www.rotarynovafeltria.it
– Rotary Club Riccione Perla Verde: http://www.rotaryclubriccioneperlaverde.org

Chi desidera approfondire l’argomento, oltre a scorrere i siti già attivi ai link sopraindicati, può scrivermi alla mail vito.dambrosio@car-tech.com”.

Cesare Trevisani – R.C. Rimini Riviera