Newsletter Settembre 2019 – n. 66

01

Mese dell’Alfabetizzazione 

Carissimi,

  1. Segnalo la breve pausa nelle attività distrettuali del Governatore per quanto attiene le visite ai club, motivata dalla  interruzione estiva delle riunioni, ma vi rendo partecipi dell’interessantissima e vivace parentesi  preferragostana,  caratterizzata dall’invio ad Evanston  dell’apposito rapporto  finalizzato a proporre l’Italia, la regione Emilia Romagna e in particolare la città di Rimini, come sede per il Congresso internazionale del Rotary per una delle annate del triennio 2026/28ROTARY CONVENTION 2026 – 2028. Una visita lampo sulla riviera adriatica, nel secondo weekend del mese,  da parte del Board Director Francesco Arezzo, volato da Catania a Bologna,  e una pronta e accurata illustrazione dei padiglioni fieristici di Rimini da parte di alcuni nostri solerti PDG,  hanno dato il via alla coraggiosa proposta di presentazione,  con l’invio negli Stati Uniti,  dell’interessante rapporto, oggi peraltro già reso disponibile sul sito internet del distretto 2072.   Un sentito grazie va anche rivolto da tutti noi al gruppo proponente e organizzatore costituito dai PDG Paolo Bolzani, Paolo Pasini, Italo Minguzzi, Franco Venturi; e anche  al nostro socio Claudio Vercellone che si è particolarmente impegnato in tempi strettissimi a redigere il fantastico biglietto da visita di più di 50 slides, finalizzato a illustrare tutte le nostre migliori potenzialità. Attendiamo fiduciosi un primo verdetto che dovrebbe consentirci di rimanere in gara per una delle tre annate 2026/28.   Nei prossimi mesi, sapremo qualcosa in più.

Leggi articolo >

02

Il nostro Governatore Angelo O. Andrisano, in accordo con tutti i governatori attuali d’Italia, San Marino e Malta, nonché con tutti i Governatori Eletti (2020-2021) e con tutti i Governatori Nominati (2021-2022) della stessa zona, ha presentato agli organi internazionali competenti la documentazione per la candidatura dell’Italia, Regione Emilia Romagna, Convention Center Rimini, quale sede per il Congresso Internazionale del Rotary nel periodo 2026-2028.

 

Per saperne di più:

ROTARY CONVENTION 2026 – 2028

03

Tre DG e i Presidenti dei R.C. Madonna di Campiglio (2060) e Cremona (2050) in un interclub ad alta quota!

Il 16 agosto scorso il Governatore del Distretto Rotary 2072 Angelo Andrisano ha partecipato alla “Giornata di Amicizia Rotariana” a Madonna di Campiglio. Un vero e proprio interclub insieme al DG Massimo Ballotta del 2060 e al DG del 2050 Maurizio Mantovani, ospitati dai Club di Madonna di Campiglio e di Cremona rappresentati dai rispettivi Presidenti Laura Olivieri e Domenico Maschi.

Per l’occasione si è parlato di ambiente in particolare del tema “Biomiti – Alla ricerca della vita sulle Dolomiti di Brenta” insieme al Dott. Andrea Mustoni, Responsabile del Settore Ricerca Scientifica ed Educazione Ambientale del Parco Naturale Adamello Brenta.

Nel corso del pomeriggio sono stati illustrati alcuni problemi che riguardano la sopravvivenza di molte specie animali che hanno cambiato in maniera piuttosto pericolosa le loro abitudini a causa dell’aumento delle temperature.

“Sensibilizzare le persone in questo senso è un’attività che entra a tutti gli effetti nell’agenda ONU del prossimo anno – dice Angelo Andrisano di ritorno da Madonna di Campiglio – Maloney ha spiegato chiaramente che la sinergia fra ONU e Rotary deve essere sempre più concreta, e attività del genere sono passi avanti da questo punto di vista. Queste iniziative sono ben inquadrate e sono fondamentali per raggiungere quegli obbiettivi condivisi. Proporrei di fare un meeting con tutti i DG nazionali annualmente sul tema ambiente”.

Alessio De Giuseppe
Responsabile ufficio stampa Distretto 2072

04


Una crescente nostalgia per il verde e le piante sembra averci accompagnato proprio mentre, nelle città, lasciavamo sempre meno spazio a ogni tipo di vegetazione. I primi giardini e orti in città erano a quanto pare il
frutto di questa nostalgia o rimpianto per la campagna. Un sentimento che, nella tradizione ebraico-cristiana
come in quella islamica, si combinava con i miti di un giardino dell’Eden in cui affondavano le nostre origini
e in cui avremmo fatto ritorno alla fine della vita terrena.
La recente sensibilità per i temi dell’ambiente sta trasformando quell’antica nostalgia in un imperativo morale.
Il compito di salvaguardare gli spazi verdi e farne luoghi di educazione e ricreazione oltre che di studio è percepito come una priorità da un numero crescente di persone. Gli orti botanici creati in alcune città italiane
nella prima età moderna – mentre la scienza delle piante si affermava nelle università insieme con la consapevolezza della sua rilevanza per la medicina, l’agricoltura e l’economia in genere – stanno beneficiando di
questa rinnovata sensibilità.
Un esempio importante è il progetto di riqualificazione dell’Orto Botanico di Bologna promosso dall’Università e presentato a un pubblico numeroso, erano presenti 250 tra soci ed ospiti, nell’ultima riunione estiva dei club del gruppo felsineo, sotto la presidenza del Bologna Est e del Bologna Nord nelle persone dei presidenti Nicola Rizzo e Marco Scorzoni.

Leggi intero articolo >

05

Un’estate impegnativa per il Governatore Angelo Oreste Andrisano, che nel periodo estivo ha visitato i seguenti club: Lugo, Valle del Rubicone, Valle del Savio, Rimini Riviera, Cesenatico Mare, Comacchio, Novafeltria, Cervia Cesenatico.

06

Ogni tanto bisognerebbe fermarsi a riflettere su quanti progetti e quante iniziative i Club del Rotary attivano sul territorio. Bisogna solo essere orgogliosi della nostra opera. Leggete il resoconto dai Club: Guastalla, Cento Premio Malaguti, San Giorgio di Piano territorio e banche, Connessione mente e corpo in amicizia, San Mercuriale Forlì, Rotary Valle del Rubicone Savignano raccolta fondi ragazzi problematici, Run to End Polio Now.

07

Con questa newsletter inizia la pubblicazione delle interviste di “Uno di noi”. I primi cinque amici, contattati grazie all’interessamento dell’AdG Alberto Lazzarini, ci parlano di come vivono il Rotary.
Questo progetto rappresenta un’occasione in più per conoscerci e per riflettere sull’appartenenza alla nostra associazione fornendo un contributo libero e schietto.
Ogni suggerimento o esperienza può servire e diventare spunto per tutti, così da sviluppare un’adesione al Rotary sempre più consapevole.
Grazie ancora Alberto, e che la tua immediatezza nella condivisione di questo nostro sondaggio possa stimolare anche gli altri amici.

08


Ogni tanto mi pongo questa domanda. Ho chiesto al tecnico informatico un report sull’ultima newsletter 65, ed ho scoperto che abbiamo inviato 3.074 email di cui 2.793 sono state recapitate (le altre non sono arrivate perché la casella di posta era piena o il server non disponibile, oppure per errore nel nome o per il dominio inesistente). 833 persone hanno aperto la newsletter e 1.547 sono state le letture degli articoli. Nostro obiettivo è quello di aumentare questi numeri e vi sono due modi: da parte nostra ci impegniamo a pubblicare articoli sempre più interessanti, e da parte vostra l’impegno a tenersi informati dei diversi progetti attivati nel Distretto, leggendo la newsletter e visitando poi il sito.

Gianluigi Pagani