Forum Interdistrettuale dell’amicizia 2071-2072

28 marzo 2021 – piattaforma Zoom

Uniti i Distretti 2071 e 2072 per onorare Dante

Guarda il Video dell’evento

Si è svolto su piattaforma Zoom, con la folta partecipazione di rotariani toscani ed emiliano-romagnoli, il Forum Interdistrettuale dell’amicizia Rotary-Rotaract Distretto 2071 & Distretto 2072, dal titolo “Attualità di Dante Alighieri a 700 anni dalla sua scomparsa”. Si è trattato di un evento importante per il contenuto culturale, ma anche per il valore intrinseco dell’iniziativa, che ogni anno riunisce il Distretto 2071 (Toscana) e il 2072 (Emilia Romagna San Marino) fino al 2013 riuniti nell’unico Distretto 2070. All’epoca della suddivisione, il Forum fu infatti concordato dall’ultimo Governatore del 2070 Franco Angotti e dai primi Governatori del nuovo assetto, rispettivamente Giuseppe Castagnoli per il 2072 e Gianfranco Pachetti del 2071, come evento comune da organizzare (oltre al Ryla che si svolge ad anni alternati all’Elba o sulla Riviera romagnola).

Il Forum, sinonimo di amicizia rotariana ed unione tra i due Distretti, si è aperto con i saluti di Letizia Cardinale e Adriano Maestri, Governatori del Distretto 2071 e 2072, cui sono seguiti quelli di Fernando Damiani DGE 2021/22 Distretto 2071, Stefano Spagna Musso nostro Governatore nella stessa annata, Nello Mari DGN 2022/23 del Distretto toscano, e Fiorella Sgallari, Governatore 2023/24 del 2072. Sono poi intervenuti gli RD Rotaract del 2071 e 2072, rispettivamente Francesco Corti e Arianna Bacchilega.

Il Forum è poi entrato nel vivo con Letizia Cardinale, che per illustrare il programma dantesco del suo Distretto, ha dato la parola a Rodolfo Cigliana. A seguire il Governatore Adriano Maestri, ha spiegato che l’anniversario dantesco è stato messo al centro dei principali progetti della sua annata. I Club sono stati coinvolti e alla richiesta di iniziative sul sommo poeta hanno risposto con eventi originali e di diversa tipologia. Tra i progetti che il Distretto ha in corso con il Rotaract c’è anche un concorso fotografico sui luoghi danteschi.Ma il fiore all’ occhiello sarà il Convegno di inizio maggio, affidato a Claudio Widmann (“è stato il mio Virgilio”, ha detto Maestri), cui parteciperanno oltre 20 relatori, con tanto di regia e riprese video.

Conclusa questa prima parte, Giuseppe Ballandi del Distretto 2071 ha presentato il relatore Luigi Di Marco Presidente della Fondazione Verrocchio, il quale ha parlato di “Dante e l’amicizia e l’amicizia e il Rotary” e si è alternato all’attrice Maria Antonietta Centoducati, che ha splendidamente declamato sonetti, versi e terzine dantesche.

Quindi Cristina Cataliotti ha presentato il relatore Claudio Widmann, che ha definito “icona del Rotary” nonchè grande esperto di Dante, psicologo, psicoterapeuta. Il titolo della relazione di Widmann è stato “Il percorso di Dante, i percorsi dell’uomo”. La Divina commedia, capolavoro di poesia, è anche una narrazione simbolica che racconta la trasformazione e l’evoluzione di ciascuno di noi. Dall’Inferno, luogo della non responsabilità e del tradimento, ha spiegato Widmann, si passa al Purgatorio, la via verso la libertà, sino al Paradiso, il regno della complessità, dove creiamo il piedistallo della nostra completezza.