I Distretti italiani alla Fenice di Venezia – 28 Settembre 2013

Venezia – 28 Settembre 2013

Grande successo dell’appuntamento che i Governatori di tutti i Distretti italiani hanno voluto organizzare sabato 28 settembre alla Fenice di Venezia con la rappresentazione della Traviata. Foltissima la presenza dei rotariani del Distretto 2072: siamo stati infatti la seconda delegazione come numero.

Guidati dal Governatore Giuseppe Castagnoli, erano presenti rotariani provenienti un po’ da tutti i Club, da Parma fino a Riccione.

La manifestazione, decisa dai Distretti Italiani per onorare il bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi, ha avuto un duplice scopo: riunire i rotariani provenienti da ogni parte d’Italia per favorire ancor più stretti rapporti di collaborazione e di amicizia, devolvere l’incasso al progetto END POLIO NOW per la lotta contro la poliomelite.

Oltre ai Governatori dei Distretti italiani, erano presenti Jacques Di Costanzo, rappresentante del Presidente Internazionale, il Sindaco di Venezia Giorgio Orsoni e l’Assessore alle politiche educative Tiziana Agostini.

L’augurio è che vi siano altre occasioni di incontro tra i rotariani di tutti i Distretti. Il Rotary italiano non può che uscirne rafforzato e ancor più determinato nell’affermazione dei valori che lo contraddistinguono.

 

Una bella testimonianza di Rotariani che hanno vissuto l’evento al Teatro “La Fenice” di Venezia.

“Riceviamo un articolo da Enzo Gazzotti, Past-President del RC Castelvetro Modena, Terra dei Rangoni, che volentieri pubblichiamo sul sito del Distretto, affinché tutti i Rotariani che non hanno avuto la possibilità di partecipare a questo evento possano vivere attraverso le sue parole i momenti esaltanti dell’Opera di Giuseppe Verdi – La Traviata”
 

Il Rotary per l’arte e la Cultura. – Cronaca di una giornata indimenticabile.

Sabato 28 settembre i distretti Rotary italiani si sono dati appuntamento al Teatro La Fenice di Venezia per un incontro con l’arte e la grande musica assistendo alla rappresentazione dell’opera di Giuseppe Verdi “La Traviata”.

Nel teatro gremito, i Governatori dei distretti Rotary italiani, tutti insieme riuniti in una circostanza che ha accomunato tutti i Rotary Club italiani, hanno ribadito lo sforzo per il programma Polioplus al quale saranno devoluti i proventi della manifestazione. È stato ricordato che il Rotary International, con Polioplus, ha sposato l’iniziativa della eradicazione della poliomielite già promossa da un rotariano italiano, Sergio Mulitsch, past Governor del distretto 2040.

Grande partecipazione del Rotary Club Castelvetro di Modena – Terra dei Rangoni con sedici tra soci ed ospiti che hanno apprezzato lo spettacolo.

La Traviata di Verdi ebbe la prima rappresentazione proprio al Teatro La Fenice di Venezia nel 1853, e fu un sonoro fiasco; ma da allora è cresciuta in popolarità, fino a diventare l’opera più rappresentata in assoluto nei teatri di tutto il mondo. Dopo la disastrosa prima di centosessanta anni fa, La Traviata non manca mai di strappare il plauso generale del pubblico, come è stato anche nella serata. Grazie anche al grande valore degli interpreti: prima su tutti, la protagonista Violetta, interpretata da Jessica Nuccio, che ha esibito tecnica superba, voce in stato di grazia, nonché un’ottima presenza scenica.

Applauditissimo anche il Germont di Shalva Mukeria, che ha conquistato il pubblico con la perfetta padronanza di una voce potente ed elastica. All’altezza della serata l’Alfredo di Simone Piazzola e tutti i ruoli secondari, mentre Stefano Rabaglia ha diretto a memoria un’orchestra di qualità. L’allestimento, dal canto suo, con la rilettura contemporanea di Robert Carsen, non ha mancato di suscitare curiosità e interesse; hanno colpito in particolare le “trasgressioni” della festa del secondo atto.

In complesso, la rappresentazione ha lasciato gli spettatori molto soddisfatti, e non ha mancato di colpire anche chi fra il pubblico non aveva mai sentito un’opera; suscitando in tutti l’interesse di ripetere un’esperienza così piacevole e di vivere altre serate ricche di grande musica.

A seguire, una Cena di Gala, nella sede del Rotary Club Venezia all’Hotel Monaco & Grand Canal, uno dei più prestigiosi hotel veneziani che si affaccia sul Canal Grande.

Enzo Gazzotti – per la cronaca
Alberto Gazzotti – per la critica musicale