Il concorso di equitazione pro associazione La Giostra a Imola

Il concorso di equitazione pro associazione La Giostra a Imola.

Domenica 8 giugno il Rotary, Rotaract e Interact al Circolo Ippico di Imola.
Il Rotary, Rotaract e Interact di Imola in collaborazione con il Circolo Ippico Imolese e il patrocinio della FISE Emilia-Romagna è lieto di invitare tutti i Soci e amici al Concorso Ippico di beneficenza il giorno l’8 giugno p.v. un concorso a favore dell’associazione La Giostra.
Il concorso si terrà al Circolo Ippico C.I.S.I. di Imola, via Ascari, 9 Imola L’associazione “La Giostra” si occupa di persone affette da disabilità cognitiva, prefiggendosi il raggiungimento di uno stato di benessere dei disabili e delle loro famiglie, promuovendo iniziative che favoriscano l’integrazione scolastica, lavorativa, occupazionale e sociale. Realizzano, in rete con altre associazioni attività di tipo ricreativo, culturale, sportivo. Organizzano manifestazioni promozionali per raccogliere fondi e per la nostra visibilità nel contesto sociale (festa annuale al Parco del Lungofiume di Borgo Tossignano con il patrocinio del Comune e della Pro Loco ed il sostegno di Romagna Harley Group, pranzo annuale).
L’esigenza di lavorare sulle autonomie è sentita più che mai dalle famiglie a seguito della consapevolezza acquisita che, per dare la possibilità ai propri figli di avere un “dopo genitori” soddisfacente, sia necessario stimolare nel presente le capacità, le competenze e le autonomie dei ragazzi stessi. Quindi è considerato di particolare importanza e prioritario il “durante noi” per il “dopo di noi”. E’ nato a questo proposito il progetto “Verso una vita indipendente per le persone con disabilità intellettive”, che, dopo aver analizzato approfonditamente i bisogni delle famiglie e dei loro figli con disabilità, propone una situazione formativa che produce percorsi che portino verso una vita autonoma ed indipendente e un futuro di qualità. Vacanze al mare, week-end di autonomia, corsi di cucina sono alcune delle attività in cui i ragazzi, accompagnati da operatori e volontari formati dall’associazione, si occupano anche della spesa, delle pulizie, dei bagagli, etc. Per sostenere queste attività il concorso sarà sostenuto interamente da volontari.