La Commissione Immagine Pubblica: il saluto di Edda Molinari

Quando sono stata chiamata (ormai due anni fa…!) a ricoprire il ruolo di responsabile della Commissione Immagine  Pubblica, mi sono chiesta da dove poter cominciare nell’annata dedicata alla connessione.  Il primo pensiero è stato l’introduzione permanente della diretta streaming, per favorire l’accesso e la partecipazione ad ogni evento distrettuale, fondamentale momento formativo e comunicativo. Compito poi affidato al presidente della Sottocommissione Informatizzazione e Social network, Elia Antonacci, di cui conoscevo la passione per la tecnologia e la grande dedizione e cultura rotariana: l’uomo giusto al posto giusto! Il notaio multitasking, la cui azione si è inoltre rivelata straordinaria nell’emergenza Covid, dove l’importanza della connessione tecnologica è stata risolutiva.

Altro punto di partenza del mio lavoro è stata la ricerca di un giornalista professionista della comunicazione televisiva, e ho identificato, con la collaborazione di Riccardo Borsari, in Alessio De Giuseppe, la figura più adatta. Alessio, giovanissimo, ma già noto e premiato giornalista, ha svolto un eccellente lavoro, accompagnando ogni evento distrettuale con grande preparazione ed entusiasmo per l’azione rotariana. Grazie Alessio!

La Commissione Immagine Pubblica, strutturata, attraverso un contatto continuo e diretto di raccolta di notizie dai club, ha curato, sempre con l’organizzazione informatica, l’aggiornamento costante del sito distrettuale e dei social.  Materiale oggetto della Newsletter, progettata e curata con altissima professionalità da Gianluigi Pagani, presidente della omonima Sottocommissione, che comprende anche la realizzazione del numero unico e cartaceo, della Rivista distrettuale ―  in prossima pubblicazione (ed. Pendragon, Bologna) ―,  di cui lo stesso Pagani è direttore responsabile.

Con Filippo Leghissa, presidente Sottocommissione Rapporti con la rivista nazionale, ho condiviso scelte e priorità secondo le linee dettate dalla eccellente redazione di Rotary (ed. Pernice, Milano).

Grazie sempre, quindi, a Elia, Gianluigi e Filippo!

E grazie di cuore a tutti i membri della Commissione. In particolare: a Mario Zito per aver ideato il progetto “Uno di noi”. Ad Antonio Delfini, per la colta e paziente opera di selezione, revisione e editing. A Mario Pantano, Maria Francesca Delli, Maurizio Cappellini, per la collaborazione costante nella raccolta di notizie dai club.  A Elio Di Curzio per l’attento e puntuale dialogo rotariano. Ad Alessandro Sposito per il sempre disponibile e significativo supporto.

All’indimenticabile Paolo Malpezzi.

Grazie a Tutti i Giornalisti Referenti di Zona, che si sono resi da subito parte attiva e preziosa del mio progetto: Lelio Alfonso, Riccardo Borsari, Valeria Braglia, Alberto Lazzarini, Carla Mazzola, Maria Grazia Palmieri, Ermanno Pasolini, Alessandro Rondoni, Cesare Trevisani, Francesco Zanotti, Gian Piero Zinzani.

Un ringraziamento speciale a Gianluigi Poggi, per avermi trasmesso lo storico della comunicazione distrettuale, informazioni importanti che mi hanno avviato a questa grande esperienza ― di cui mi sono compiaciuta come prima donna in questo ruolo nel nostro Distretto ―, che mi sarà preziosa nell’imminente incarico di presidente del mio club, il Bologna Sud, che dal prossimo 1° luglio andrò a ricoprire.

Grazie agli Assistenti del Governatore, per l’incessante e indispensabile collaborazione.

Infine, grazie al Governatore Angelo O. Andrisano, per l’onore del compito che mi ha affidato, ricchissima esperienza umana e rotariana, per la quale posso testimoniare la profonda veridicità del suo motto: “Lavorando insieme si diventa Amici!”.