Entra nel vivo il service natalizio del Distretto

Carissimi,

mercoledi 18 novembre ho pensato di proporre a tutti i Club la realizzazione di un service Natalizio, destinato ai più bisognosi, REALIZZANDOLO IN INTERCLUB FRA TUTTI I NOSTRI 55 CLUB e con un contributo del Distretto. Si sta avvicinando il Natale e i soldi che i Club non hanno destinato alle conviviali in presenza in questo periodo possono essere utilizzati per offrire una pasto sereno alle famiglie più bisognose DEL TERRITORIO DI CIASCUN CLUB proprio nel periodo Natalizio. Ipotizzando un costo di una nostra cena pari mediamente a 25 euro a socio, moltiplicato per 4 serate cioè 100 euro e successivamente ridotto del 50% cioè pari alle presenze medie nelle nostre serate, ne può scaturire un risparmio per socio pari a 50 euro, corrispondente mediamente alle cene di cui non ha usufruito (se sfortunatamente diventassero 6 cene, come di fatto sta accadendo,  il risparmio sarebbe ancora maggiore). Questo risparmio è già di fatto nelle casse dei Club e non serve quindi un aiuto diretto dei soci.

Tutti i nostri Club hanno aderito alla proposta, ovviamente dopo aver presentato il progetto ai loro consigli direttivi, in toto o per cifre maggiori o parzialmente per quei Club che aveva già avviato un progetto di aiuti ad associazioni che si rivolgono a soggetti disagiati, sempre in tema cibo e sempre per il Natale. Ne sono molto fiero e ringrazio veramente molto i Club per la generosità e la velocità con cui hanno aderito alla proposta. La somma raccolta è considerevole, pari ad oltre 142.000 euro a cui si aggiunge un contributo del distretto pari al 10% di quanto raccolto e progetti paralleli per 9.200 euro., tutto ciò in linea con le migliori previsioni. La somma raccolta ci ha consentito di acquistare carte prepagate CONAD, da 25 o da 50 euro cadauna, a seconda delle esigenze dei Club, che consentono anche il vantaggio di offrire una capacità di spesa maggiorata di un ulteriore 10% grazie allo sconto effettuato dalla CONAD, che ha partecipato così con un proprio contributo al progetto. Il valore del progetto supera quindi i 170.000 euro. La Carta CONAD speciale realizzata per noi è utilizzabile solo per l’acquisto di prodotti alimentari di base, garantendo così la maggior quantità di cibo di qualità, e verrà accompagnata da una lettera che oltre a specificare le modalità di utilizzo spiega anche il progetto del Rotary.

Abbiamo seguito lo stesso tema progettuale predisposto nella primavera scorsa insieme ad Angelo Andrisano, quando dalla collaborazione fra USAID e la Rotary Foundation ci giunse la proposta di intervenire sulla emergenza alimentare che stava emergendo in Italia a seguito della pandemia e che ora si è particolarmente aggravata. In quel periodo un’analisi realizzata dal Comune di Milano in occasione del lockdown, dimostrava che con 50 euro una famiglia di 4 persone poteva nutrirsi per almeno 3 giorni. Il progetto rientra quindi nella logica dei progetti di emergenza, in una forma nuova rispetto al passato, quando molti Club si adoperavano per la raccolta di cibo da consegnare al Banco Alimentare o ad altre strutture di distribuzione alle famiglie disagiate come la Caritas, l’associazione Padre Marella, o altre operative in località più piccole. Progetti che quest’anno sono impediti o di difficile realizzazione a causa delle restrizioni sanitarie.

Il Distretto, oltre alla produzione delle carte,  si adopererà poi a redistribuire ad ogni Club un numero di carte prepagate in proporzione al contributo che ogni Club ha destinato al progetto, saranno quindi i Club a consegnarle alle Onlus da loro prescelte (Caritas, banco alimentare, ecc…). In sostanza, ogni euro risparmiato nelle conviviali, aumentato del 20% (10% per il contributo del Distretto e 10% per lo sconto applicato da Conad) viene investito nei buoni di acquisto alimentari che il Club stesso potrà distribuire.

La distribuzione delle carte prepagate avverrà fra il 10 e il 15 dicembre, ho chiesto ai Club di predisporre un “verbale di Consegna” e di fare una piccola cerimonia con foto al momento della consegna.

Adriano Maestri

 

Guarda le foto della consegna Card

Leggi gli articoli sui giornali