LETTERA DEL GOVERNATORE MARZO 2017

Carissimi Amiche ed Amici,

come tutti saprete, il Rotary dedica il mese di Marzo a un service rilevante ed essenziale: riuscire a fornire strutture per l’acqua corrente ed i servizi igienici in quei paesi che ancora non ne dispongono.

L’acqua è un diritto dell’essere umano, necessario e indispensabile per sopravvivere. I rotariani nel mondo sono più di 1.200.000, basterebbe un dollaro a testa per finanziare un progetto capace di cambiare la vita in molti territori.

Tutti insieme possiamo arrivare a finanziare e realizzare dei sogni. Basti pensare che con 5.000 dollari si trivella un pozzo per dare acqua a un villaggio africano dove l’acqua viene ancora portata dalle donne, con brocche in testa, dal fiume più vicino.

Le strutture igienico sanitarie permettono una vita più salutare e produttiva, garantendo, soprattutto ai bambini, un futuro di crescita e salute, allontanando infezioni ed epidemie.
.
Il processo promosso dal Rotary vuole essere il più completo possibile. Non si tratta quindi semplicemente di creare pozzi ma di avviare una trasformazione nell’educazione all’igiene, alla salvaguardia dell’acqua come bene primario, alla formazione per la manutenzione degli impianti idrici e sanitari.

Più di 23 milioni di individui hanno già beneficiato di questo progetto. E’ incredibile pensare che sono sufficienti 24 dollari per garantire acqua ad un individuo per un anno intero. Lo sforzo comune è quello di portare a termine il progetto e quindi rendere questi beni indispensabili disponibili per ogni uomo entro il 2030. So che sembra un traguardo ambiziosissimo ma insieme possiamo avere la forza per provarci.

Per questo è indispensabile la Fondazione Rotary, di cui abbiamo festeggiato i cento anni pochi giorni or sono, il 23 febbraio, e non mi stancherò mai di dirlo, è proprio attraverso la Rotary Foundation che si Possono raggiungere obbiettivi ambiziosi, spesso fondamentali per la sopravvivenza di altri.
Poche volte ci si sofferma a considerare l’effetto che gli altri hanno avuto sulle nostre vite…..tutti noi, prima o poi, abbiamo bisogno degli altri, ma, pensiamoci, gli altri degli altri siamo noi.

Pensate con orgoglio ai milioni di azioni umanitarie che il Rotary ha fatto in questo secolo, andiamo avanti, facciamoci trasportare dal cuore.
La Fondazione rende collettivamente possibile ciò che è fuori dalla portata di ogni singolo. Abbiate consapevolezza che il nostro piccolo apporto a sostegno delle iniziative fa parte di una grande macchina che può raggiungere traguardi straordinari.

L’agire rotariano non è un fare, ma è un aiutare a fare con lungimiranza, non si può rimanere indifferenti di fronte ai mali che ci circondano. Ci sono molti modi di servire per essere utili agli altri, ma il più importante è quello di creare le condizioni per dare aiuto nel conquistare le cose indispensabili.

Pensate che con i nostri interventi in alcuni paesi sottosviluppati, le bambine sono tornate a frequentare la scuola perché finalmente fornita di servizi igienici separati, maschi e femmine, voluti e costruiti dal Rotary.
Questo ci deve rendere ancora più tenaci e risoluti nel fare e penso che siate d’accordo con me, nel pensare che se al Rotary si toglie il servire, rimane una buona convivialità, ma tristemente fine a se stessa.

Per sensibilizzare i nostri giovani il Rotary promuove in questo periodo anche un programma che rientra nella categoria “Nuove Generazioni” che ha come scopo quello di insegnare ai bambini l’importanza dell’acqua e il suo utilizzo corretto. Bastano davvero pochi accorgimenti per risparmiare acqua ed evitare gli sprechi. Come in ogni progetto i grandi risultati hanno radici nei piccoli gesti e nello sforzo di fare conoscere e di essere di buon esempio per chi ci sta vicino.

Ricordiamo quindi, prima di tutto a noi stessi, che grande fortuna sia avere accessibilità all’acqua potendola utilizzare sempre, in ogni momento, secondo le nostre necessità.

Si avvicina la primavera a grandi passi e con essa iniziamo a fare un bilancio delle cose realizzate fino ad ora, alcuni obbiettivi già raggiunti con successo grazie a tutti Voi e al vostro impegno, altri ancora da iniziare e alcuni da ultimare.
Mi raccomando, continuate sulla strada del servire rotariano con lo stesso impegno dei primi giorni.

RingraziandoVi come sempre per il sostegno, la generosità, l’impegno, l’energia e per tutte le vostre capacità messe al servizio del prossimo, Vi abbraccio e come sempre

auguro ogni bene a Voi e alle vostre famiglie
e buon Rotary a tutti

Franco