Rimini, il Covid non ferma il “Concerto per la Vita”

Giovedì 4 marzo torna il Concerto per la Vita, nona edizione del progetto avviato dal Rotary Club Rimini e condiviso dai Rotary Club del territorio, poi sostenuto da tanti altri Club service, per raccogliere fondi da destinare all’attività di ricerca scientifica nel campo delle malattie neurodegenerative, in particolare sulla Corea di Hungtington, della Prof.ssa Elena Cattaneo. Anche quest’anno la Senatrice sarà a Rimini per assistere al concerto che, a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia, avrà molte novità. Il Concerto in questi anni ha superato quota 100mila euro di fondi raccolti per finanziare borse di studio destinate in accordo con la Prof.ssa Cattaneo alle varie strutture a lei collegate nel lavoro di ricerca. Quest’anno i fondi saranno destinati al team della dott.ssa Vincenza Colonna, dell’Istituto di Genetica e Biofisica del CNR di Napoli. L’evento avrà inizio alle 19 al Teatro Galli, senza pubblico e sarà presentato da Patrizia Deitos. In avvio, l’intervento della Prof.ssa Elena Cattaneo che informerà dei successi compiuti dalla ricerca scientifica negli ultimi mesi, e i saluti delle autorità. Questa prima parte sarà trasmessa in diretta da RTV San Marino sui canali social. A seguire, alle 20, il concerto in diretta sui canali di RTV San Marino, sul digitale terrestre (ch73), sulla piattaforma satellitare di SKY (ch520) e quella TvSat (ch93). Sul palco il grande spettacolo della Traviata da Camera, dal melodramma in tre atti di Francesco Maria Piave e musica di Giuseppe Verdi: trascrizioni musicali, testo e voce narrante a cura del direttore Noris Borgogelli. Violetta sarà il soprano Giorgia Paci, Alfredo sarà il tenore Vassily Solodkyy, mentre Germont il baritono sarà il socio Luca Grassi. Intorno a loro l’orchestra Ensemble Rimini Classica.