Marconi & Co. e la connessione globale

A cura di Fondazione Guglielmo Marconi

È comprensibile come sia importante, per un Governatore di Distretto rotariano che ha voluto aprire la sua annata a Villa Griffone onorando il genio di Guglielmo Marconi, mettere la sua firma nella prefazione che accompagna questo fascicolo della Fondazione Marconi alla quale il neonato Distretto 2072 ha scelto di associarsi in una serie di importanti iniziative.
Spesso capita di dimenticare quanto Marconi sia stato decisivo con la sua intelligenza e le sue scoperte nell’aprire alla modernità la storia di noi uomini. E capita, ahimè, in particolare proprio a Bologna, dove il meritorio impegno della Fondazione non sempre viene accompagnato dalla necessaria attenzione delle Istituzioni.
Il Rotary non poteva rimanere indifferente di fronte a questa situazione, specie – come è avvenuto – quando viene ad essere costituito un nuovo Distretto che comprende Emilia-Romagna e Repubblica di San Marino con Bologna come “capitale” naturale. Tutti assieme – il sottoscritto Governatore e gli amici che mi hanno accompagnato in questa splendida avventura – ci siamo detti che era indispensabile non solo tenere nella giusta ribalta la figura di Marconi ma anche di ricordarne la sua militanza rotariana. E abbiamo individuato nella testimonianza dei valori della scienza e del progresso il percorso che doveva contraddistinguere questa annata distrettuale.
Così nasce la collaborazione con Fondazione Marconi che ha dato vita sia a questo fascicolo sia al Premio Marconi per la Creatività (in collaborazione anche con l’Università di Bologna) sia all’agile libretto che illustra la tradizione scientifica italiana, spesso ingiustamente misconosciuta.
Il lavoro in comune con la Fondazione Marconi è certamente stato facilitato dalla competenza e dalla cortesia del prof. Gabriele Falciasecca (anche lui rotariano) e dei suoi brillanti collaboratori che voglio ringraziare. Così come ringrazio il Segretario Distrettuale Paolo Malpezzi per l’attenzione con cui ha costruito e seguito l’intera
operazione.
In una società attraversata da non pochi problemi il Rotary può diventare un importante punto di riferimento sia con le sue iniziative umanitarie sia con il suo impegno a favore dei giovani meritevoli sia per la sua dimensione internazionale sia per la predisposizione alla ricerca della pace che ci ha tramandato Paul Harris, fondatore
del sodalizio.
Ma il Rotary è anche testimone di fondamentali princìpi e messaggero di cultura. Il ricordo di Guglielmo Marconi assume sotto questo profilo un valore straordinario e il Distretto 2072 è felice di contribuire a tenere viva la memoria delle scoperte del nostro grande scienziato e di tutti coloro che con la loro genialità e la loro intelligenza hanno contribuito al progresso dell’uomo.

Giuseppe Castagnoli
Governatore 2013-2014
Distretto 2072

pdf SARICA IL LIBRO